Fondazione Alzaia | CONVENZIONI
15599
page-template-default,page,page-id-15599,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-9.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Molte volte ci viene chiesto se ci sono convenzioni regionali sulla retta che deve pagare un familiare.

La questione non è chiara e per questo motivo vi consigliamo di leggere queste righe, e qualora non fosse chiaro.

La invitiamo a contattarci!

La retta per il soggiorno in una Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) deve essere scorporata in spese sanitarie (prestazioni, medicinali) assolte dal Servizio Sanitario Nazionale tramite le Asl di appartenenza (che corrispondono alla cosiddetta quota sanitaria, generalmente il 50% dell’intero) e spese assistenziali e di servizi quotidiani (vitto, alloggio, pulizia dei locali…), chiamate quota sociale  (l’altro 50%) a carico dell’utenza (il beneficiario della prestazione) con la compartecipazione del Comune.

La determinazione di quanto deve versare il Comune e quanto la persona ricoverata per assolvere alla quota sociale dipende dall’indicatore Isee dell’assistito.

Se non sai come svolgere questo calcolo e sapere se la nostra struttura può ospitare un ospite con compartecipazione comunale alla reta contattaci alla casa di riposo curzio salvini